turismo valle camonica

Valle Camonica per tutti: una "giornata Unesco" a Luine con Enrico Intra


Valle Camonica per tutti a Luine con Enrico Intra

Con un evento al parco archeologico di Luine, a Darfo B.T., si chiude la prima fase di sperimentazione di “A ciascuno il suo passo” che ha portato alla realizzazione, nel sito Unesco d’Arte Rupestre, di percorsi accessibili alle persone con disabilità. Ora l’obiettivo è strutturare un servizio organizzato per il turista disabile in tutta la Valle dei Segni.    

 

Domenica 29 aprile, presso il Parco archeologico comunale di Luine a Darfo Boario Terme, si aggiunge un altro importante tassello al programma di accessibilità della Valle Camonica: con inizio alle ore 10,00 viene infatti inaugurato il terzo percorso accessibile dentro il sito Unesco. Dopo aver reso accessibile il sito di Cemmo e quello di Sottolaiolo, nella Riserva delle Incisioni Rupestri di Ceto Cimbergo e Paspardo, tocca ora al Parco Comunale di Luine inaugurare il suo percorso che non solo rende accessibili alle persone con disabilità alcune rocce, ma tutta l’area panoramica del Parco, con vista su tutta la Bassa Valle Camonica.    

 

Questo importante risultato è reso possibile dalla partecipazione della Fondazione Comunità Bresciana, che ha sostenuto il progetto “A ciascuno il suo passo” per festeggiare il decennale del Fondo Territoriale Valle Camonica, e di SolCo Camunia con le varie cooperative sociali del territorio camuno, che hanno messo a disposizione tutte le loro competenze per migliorare le fasi di progettazione e realizzazione dei percorsi. Decisivo inoltre il sostegno delle Amministrazioni Comunali che hanno creduto e investito in questa serie di iniziative.    

 

Un altro passo decisivo, che fa sintesi del lavoro svolto dal Tavolo Unesco in questi ultimi mesi e che ha prodotto:
– un logo per l’accessibilità “Valle Camonica per tutti”;
– l’allestimento di 3 percorsi accessibili nei parchi archeologici;
– la realizzazione di una prima guida turistica, avvalendosi della collaborazione di “Zeus! Rivista mutante” della cooperativa Il Cardo di Edolo, con la localizzazione delle strutture alberghiere accessibili nei pressi dei parchi archeologici;
– la messa in opera di nuove strutture per la fruizione (tavoli e panche) che sono l’esito di un concorso tra progettisti e artigiani promosso dal Distretto Culturale e vinto dalla cordata guidata dall’architetto Luca Gobbetti di Breno con gli artigiani Ducom di Niardo e Falegnameria Agostini di Losine.    

 

Il concerto del noto jazzista internazionale Enrico Intra, previsto alle ore 11,30, chiuderà la mattinata, in onore della Giornata Internazionale del Jazz promossa dall’Unesco per il giorno 30 aprile.    

 

Ma la “Valle Camonica per tutti” non finisce qui. Il Tavolo Unesco della Valle Camonica ha infatti ottenuto, con il progetto “A ciascuno il suo passo” un altro importante finanziamento, da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo (Mibact) che permetterà nei prossimi mesi di:– realizzare l’accessibilità nei parchi archeologici di Naquane e di Seradina-Bedolina;– realizzare una guida turistica completa delle strutture, percorsi e servizi accessibili della Valle dei Segni;– attivare, in collaborazione con il neonato Consorzio turistico DMO di Valle Camonica un servizio di prenotazione e supporto al turismo accessibile.